Raccolta AVIS N° 11/2020

A tutti i donatori (o aspiranti tali o semplici simpatizzanti),
Vi informiamo che la prossima raccolta si terrà il giorno 
Sabato 24 Ottobre 2020
dalle ore 7,00 alle ore 11,00 
presso il nuovo centro prelievi dell'AVIS Ladispoli 
in Via Vilnius, 5 a Ladispoli (zona Cerreto) 

Invito evento su Facebook



Per rispettare le norme "anti-Covid" e tutelare la salute di donatori, volontari e staff medico abbiamo dovuto introdurre un sistema di prenotazioni su 2 fasce orarie: 7-9 e 9-11, preghiamo pertanto chi volesse venire alla raccolta di scrivere ad avisladispoli@gmail.com per essere inseriti nella lista.
Verrà effettuato il test sierologico per la ricerca di anticorpi anti SARS-CoV-2 a tutti i donatori che interverranno.
Ricordate di presentarvi con la mascherina il giorno della raccolta.

Per qualsiasi dubbio di carattere medico potete inviare un messaggio a Pagina Facebook Centro Trasfusionale : i nostri dottori risponderanno a tutte le vostre domande. 
A richiesta verranno rilasciati giustificativi per il datore di lavoro e per i crediti degli studenti. Vi ricordiamo di portare codice fiscale e documento di identità.


                                                   I volontari dell'Avis di Ladispoli



In allegato l'articolo uscito sull'ortica in occasione nel primo anniversario dell'apertura della nuova sede.

Articolo sede Avis sull'Ortica

5x1000 all'Avis

               DONA IL TUO 5X1000 ALL'AVIS Ladispoli

Sostieni l'AVIS di Ladispoli per rafforzare ed ampliare il numero dei donatori e per garantire scorte di sangue sufficienti a bisogni costantemente in crescita per i progressi della medicina nella tutela della salute.
Il 5 x 1000 è una quota di imposte a cui lo Stato rinuncia per destinarla ad enti no-profit per sostenere le loro attività, quindi non ti costa nulla perchè non è una tassa in più.

Basta inserire nell'apposito spazio del modulo utilizzato per la dichiarazione dei redditi (cud, Unico, 730-1bis) la tua firma ed il nostro codice fiscale:
                    910 296 30 588

Grazie,
I volontari dell'AVIS Ladispoli

Convocazione Assemblea ordinaria dei soci 2020


A tutti i Soci
        di Avis Comunale Ladispoli
        Loro Indirizzi
          Prot. 2020/2                                       
         
        Convocazione Assemblea ordinaria dei soci

         Caro Socio,
Ti invito all’Assemblea ordinaria dei soci che si terrà
                                                  Sabato 29 febbraio 2020
                              presso i locali di Avis Comunale siti in via Vilnius 5, Ladispoli

alle ore 5:00 in prima convocazione, e alle ore 15:00 in seconda convocazione, valida qualunque sia il numero dei presenti, per la presentazione, discussione ed approvazione del seguente 
                                                    ORDINE DEL GIORNO
1° - Nomina del Segretario dell'Assemblea
2° - Presentazione - della relazione del Consiglio,
                              - del bilancio consuntivo 2019,
                              - del programma di attività 2020,
                              - del bilancio preventivo 2020,
3° - Relazione del Collegio Sindacale,
4° - Discussione e votazione delle relazioni e bilanci presentati,
5° - Nomina Delegati all’Assemblea Avis Intercomunale San Pietro,
6° - Ratifica integrazione membro del Consiglio Direttivo
7° - Varie ed eventuali
Il Presidente
        Fiorella Fumini

P.S.
          A latere della convocazione ci preme farVi giungere alcune considerazioni:
con l’assegnazione di una nuova sede da parte del Comune, avvenuta lo scorso giugno, Avis Ladispoli ha strumenti idonei a svolgere le attività statutarie, siano esse l’attività di sensibilizzazione o la donazione vera e propria.

          Per questo motivo ci sentiamo moralmente impegnati ora più che mai nel coinvolgimento di quei Soci che potrebbero essere coinvolti personalmente nelle varie attività.

          La donazione è la parte finale di un percorso che inizia dentro ogni persona e lo spinge “fuori” da se fino a portarlo a contribuire direttamente alla salute di tutti.

          Anche per questo motivo sollecitiamo la Tua partecipazione ai lavori assembleari che potrebbero, da quest’anno, iniziare ad essere più ricchi di idee soprattutto nuove.

          Ti aspettiamo!                                                              Il Consiglio Direttivo

CALENDARIO RACCOLTE 2020


CALENDARIO RACCOLTE 2020


  1. DOMENICA 26 Gennaio
  2. DOMENICA 23 Febbraio
  3. DOMENICA 29 Marzo
  4. VENERDI' 17 Aprile- CANCELLATA
  5. DOMENICA 26 Aprile
  6. DOMENICA 31 Maggio
  7. DOMENICA 28 Giugno
  8. SABATO 25 Luglio
  9. DOMENICA 23 Agosto
  10. SABATO 19 Settembre
  11. VENERDI' 2 Ottobre
  12. SABATO 24 Ottobre
  13. DOMENICA 22 Novembre
  14. DOMENICA 20 Dicembre

La nuova sede dell'AVIS Ladispoli

Siamo fieri di informarvi che l'Avis Comunale Ladispoli ha finalmente una sede.

Ci trovate in Via Vilnius, 5 a Ladispoli (Zona Cerreto)

indirizzo sede AVIS




INSERIMENTO MAILING LIST
Per essere inseriti nella mailing list dell'Avis Ladispoli basta scrivere un'email all'indirizzo avisladispoli@gmail.com 
Ringraziamo tutti loro che ci hanno contattato per donare il sangue per il terremoto di stanotte.
Fino a sabato sarà possibile andare a donare direttamente presso il centro trasfusionale dell'ospedale Villa San Pietro in Via Cassia 600 solo di mattina (info 06/33582414).
In alternativa potete venire direttamente domenica mattina non più alla SALUS, come è successo fino ad ora, bensì presso il centro di fisioterapia IRMED in Piazza Odescalchi, 5 sempre a Ladispoli.

https://www.facebook.com/avis.ladispoli/
Avis Comunale Ladispoli (Roma) - contatti
sede legale: Via Pisa, 1 - 00055 Ladispoli (Roma)
e-mail: avisladispoli@gmail.com
telefono: 069911335 - 3392322745
facebook: www.facebook.com/avis.ladispoli
Twitter: https://twitter.com/AvisLadispoli
sito web : 
www.avisladispoli.blogspot.it
Coordinate Bancarie: IBAN IT20G0613039530000052610C00

L’Avis Comunale di Ladispoli è sempre a vostra disposizione per informazioni, richieste e segnalazioni
Un 5 x 1000 di solidarietà
Sostieni l'AVIS di Ladispoli per rafforzare ed ampliare il numero di donatori e per garantire scorte di sangue sufficienti a bisogni costantemente in crescita per i progressi della medicina nella tutela della salute. Il 5 x 1000 è una quota di imposte a cui lo Stato rinuncia per destinarla ad enti no-profit per sostenere le loro attività, quindi non ti costa nulla perchè non è una tassa in più.
Basta inserire nell'apposito spazio del modulo utilizzato per la dichiarazione dei redditi (Unico, 730-1bis) la tua firma ed il codice fiscale dell'AVIS Ladispoli: 910 296 30 588
Ogni firma è un investimento per assicurare a tante persone malate il sangue di cui hanno bisogno.


Avis Comunale Ladispoli (Roma) - chi siamo

L'AVIS è una associazione di volontari a carattere nazionale, nasce a Milano nel 1927 da un idea del Dottor Vittorio Formentano. L'Avis è un'organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS) costituita tra coloro che donano volontariamente, gratuitamente, periodicamente e anonimamente il proprio sangue.
E' un associazione apartitica, aconfessionale, senza discriminazione di razza, sesso, religione, lingua, nazionalità, ideologia politica ed esclude qualsiasi fine di lucro e persegue finalità di solidarietà umana.
Gli scopi
dell'associazione fissati dallo Statuto erano e sono: venire incontro alla crescente domanda di sangue, avere donatori pronti e controllati nella tipologia del sangue e nello stato di salute, lottare per eliminare la compravendita del sangue, donare gratuitamente sangue a tutti, senza alcuna discriminazione.
L’Avis Comunale di Ladispoli (Roma) è stata fondata nel 1976.


Avis Comunale Ladispoli (Roma) - donare il sangue

non sei ancora donatore e desideri ulteriori informazioni? Contattateci(clicca qui-sez.contatti)
perché donare il sangue?
Donare il sangue può davvero salvare una vita o addirittura più vite. Donare sangue periodicamente garantisce ai donatori un controllo costante del nostro stato di salute.
chi può donare il sangue?
Qualsiasi cittadino di età compresa tra i 18 e i 65 anni, in buona salute, con peso di almeno 50 kg.
ogni quanto si può donare?
Gli uomini possono donare 4 volte l’anno mentre le donne possono donare solo 2 volte l’anno. L’intervallo tra una donazione e l’altra deve essere di almeno 90 giorni (3 mesi).
quanto sangue viene prelevato?
Il volume di sangue prelevato è uguale a 450 centimetri cubici (+/- 10%), la durata del prelievo è di circa 5-8 minuti.
come si svolge la donazione?
Il donatore di sangue si reca presso un centro di raccolta Avis o un Servizio trasfusionale dell'ospedale della propria città. 
Il donatore si deve presentare in un centro di raccolta al mattino, a digiuno (può prendere solo un caffè, un thè o un succo di frutta, ma non deve assolutamente aver ingerito latte e latticini).
Prima della donazione dà le sue generalità e i suoi dati anagrafici, e compila un questionario che poi verifica con il medico prelevatore. Vengono quindi valutati alcuni parametri quali peso, emoglobina, pressione arteriosa, e frequenza cardiaca. Superati questi controlli si procede all’operazione di prelievo al termine della quale al donatore viene offerto un piccolo ristoro. Il risultato delle analisi del sangue saranno in seguito inviate al domicilio del donatore.

come diventare donatore AVIS? contattateci per info (clicca qui-sez.contatti)



non sei ancora donatore e desideri ulteriori informazioni? Contattateci(clicca qui-sez.contatti)
come diventare donatore AVIS? contattateci per info (clicca qui-sez.contatti)



Avis Comunale Ladispoli (Roma) - iniziative


Avis Comunale Ladispoli - link utili


Avis Comunale di Ladispoli (Roma) - fotogallery
vedi anche il nostro video1


















Avis Comunale Ladispoli (Roma) – iniziativeProgetto "Avis Scuola"Avis Ladispoli svolge, in collaborazione con Avis Intercomunale San Pietro, il progetto educativo “Avis Scuola” rivolto agli alunni delle Scuole (medie e superiori) di Ladispoli.

  

Articolo1: Ladispoli, i ragazzi della ‘Corrado Melone’ incontrano l’Avis: la relazione di due studentesse (marzo 2014)
di Martina Simonini, Noemi Pompei
Oggi, noi ragazzi della scuola “Corrado Melone” ci siamo recati in sala teatro per incontrare l’Avis, l’Associazione Volontari Italiani Sangue, costituita da coloro che donano volontariamente, gratuitamente, periodicamente e anonimamente il proprio sangue. Il loro unico scopo non è assolutamente il lucro, ma la solidarietà umana, salvare delle vite. L’associazione è apartitica, aconfessionale, senza discriminazione di razza, sesso, religione, lingua, nazionalità o ideologia politica e nostro ospite è stato il dottor Termine, che lavora all’Ospedale San Pietro di Roma.
Il sangue, ci ha detto, è prodotto dal midollo osseo che di continuo reintegra le diverse cellule del sangue che via via muoiono ed è responsabile delle più importanti funzioni vitali del nostro corpo riflettendo lo stato di salute del nostro organismo. Esso reca alle cellule le sostanze alimentari e l’ossigeno, oltre ad eliminare le sostanze di rifiuto che vi si producono. Circola attraverso il sistema cardio-vascolare e cioè attraverso diversi canali, distinti in arterie, vene e capillari ed è sospinto dal cuore che funziona come una pompa.
Il sangue che occorre ad un malato può essere donato solo da altre persone sane che volontariamente e consapevolmente lo offrono alla collettività, ed è per tale motivo che l’Avis si adopera nel sensibilizzare le persone, per far capire loro l’importanza della donazione. Ogni individuo può donare il sangue, l’importante è avere un’età compresa tra i 18 e i 65 anni, pesare almeno 50 Kg e godere di buona salute. Capire a fondo l’argomento della donazione del sangue in molti casi può voler dire salvare vite umane, grazie alle trasfusioni di sangue. Purtroppo non esiste il sangue artificiale e quindi è necessario che uomini e donne lo donino spontaneamente. L’Avis opera da circa 15 anni a Roma e con passione e senza sosta promuove a tutte le persone, ma specialmente a noi giovani che rappresentiamo il futuro, il dono del prezioso sangue. Dobbiamo scrollarci di dosso le paure, il menefreghismo, l’indifferenza … le richieste di sangue avanzano e i donatori non bastano mai.
Chi vorrà donare il sangue verrà sottoposto a dei test di idoneità presso i Centri trasfusionali ed il suo sangue verrà esaminato gratuitamente in laboratorio, poi verranno prelevati 450 ml di sangue che verranno utilizzati per la pratica medica o chirurgica. Noi ragazzi rappresentiamo la certezza del futuro e dobbiamo essere consapevoli che la donazione di sangue è importante. Dobbiamo assolutamente aprire i nostri cuori verso chi ha bisogno. Più andiamo avanti e più le esigenze da soddisfare aumentano, le persone che hanno bisogno di una donazione di sangue aumentano, allora apriamo le porte alla solidarietà, diamo un senso alla nostra vita e dimostriamo al mondo la gioia della collaborazione verso un unico obiettivo: la salvezza di una persona che ha bisogno di noi!
Sicuramente, quando sarò maggiorenne, andrò anche io a donare il sangue, anche perché farlo non ci costa nulla e ad alcuni permette anche di stare meglio, senza alcuna spesa economica, ma avendo un controllo, una colazione e tanti sorrisi gratis!
Concludo questo articolo invitando tutti voi ad andare a donare il sangue, e… se avete paura, non preoccupatevi in fondo non fa così tanto male! ***fine articolo marzo 2014***


Articolo 2Molte classi della “Corrado Melone” hanno avuto incontri con esperti l’AVIS (maggio 2013)

Molte classi della “Corrado Melone” di Ladispoli hanno avuto incontri con esperti l’AVIS che ci hanno parlato delle tante forme di dipendenza che a ogni età si manifestano, spiegandoci motivazioni per l quali questo avviene. La ripetuta assunzione di una sostanza stupefacente, la cosiddetta droga (termine derivato dall’inglese), crea uno stato di dipendenza psichica e fisica. La continua intossicazione provoca, purtroppo, l’adattamento dell’organismo, ovvero assuefazione. La dipendenza psichica obbliga a consumare la sostanza stupefacente in modo periodico. Questi fenomeni sono osservati con le droghe, ma anche il tabacco e l'alcool determinano dipendenza. Prima dei dieci anni, i bambini considerano il tabacco come un’assurda trappola. Essi cercano di convincere i loro genitori e nonni di smettere di fumare. Entro gli undici e tredici anni, i bambini manifestano una certa curiosità e desiderio di fumare sotto la pressione del gruppo di amici. La sigaretta dona l’illusione della fiducia in se stessi e aiuta “illusoriamente” a vincere la timidezza. Le ragazze, che cominciano più tardi dei ragazzi, attribuiscono a questo gesto un valore di estetica e di seduzione. Prima dei dieci anni, i bambini considerano consumare alcool, un comportamento normale negli adulti. Lo associano alla festa e alla gioia. Tra i dieci e quattordici anni, i ragazzi cominciano a bere bevande alcoliche. Vino e birra nell'immaginario degli adolescenti e dei giovani possono diventare bevande con effetti positivi a livello psicologico. Tutto ciò è illusorio e falso. I giovani prendono esempio dai personaggi della pubblicità, della televisione e del cinema... Così alcuni finiscono per attribuire all’alcool virtù quali la forza, virilità e la capacità di avere successo nelle relazioni e nell'ambito sociale… Dopo i quattordici anni, come il tabacco, per i ragazzi l'alcool diventa segno di maturità e indipendenza. Spesso sotto la pressione di un gruppo, molti ragazzi si rovinano, finendo per assumere droghe o facendo uso di fumo e alcool per essere accettati e per mostrare coraggio, anche se a volte non ne possiedono...  di Romana Ciancamerla e Donatella Rinaldi II***fine articolo maggio 2013***